Le prove che devono superare un Raspberry Pi per operare il ISS

quasi irriconoscibile, ma sotto l'involucro in alluminio è un look retrò-futuristico Raspberry Pi. Il dispositivo si chiama Astro Pi, e inizierà le operazioni a bordo della ISS questo mese di Dicembre, ma prima deve passare attraverso una serie di tali prove come un astronauta.

il progetto Astro Pi E 'iniziato nel gennaio di quest'anno, quando l'Agenzia spaziale europea, in collaborazione con il suo omonimo britannico, Hanno lanciato un programma per gli studenti del Regno Unito la progettazione di un Raspberry Pi appositamente preparati per operare nello spazio.

disegno, livello hardware, si è pronti. Mentre gli studenti a sviluppare applicazioni per l'uso in orbita, in Lampone preparare due unità del piatto popolare. Queste due unità saliranno a bordo della ISS successivo 15 Dicembre come parte del bagaglio exprimental astronauta Tim Peake britannico.

Anche se il suo cuore è quello di un Raspberry Pi, il Astro Pi son dos pequeños laboratorios en órbita dotados de una nutrida lista de componentes adicionales entre los que se incluyen:

·Giroscopio, accelerometro e magnetometro
·Sensor de temperatura
·Sensor de presión barométrica
·Sensor de humedad
·Reloj interno alimentado por una batería de respaldo
·Una pantalla de 8×8 LEDs RGB
·Joystick y cinco pulsadores para interactuar con la placa
·Memoria adicional
·Cámaras normal e infrarroja

Oltre ai componenti di montaggio, il Astro Pi Essi devono soddisfare una serie di norme tecniche e di sicurezza per l'utilizzo a bordo della ISS. Estas son algunas de las pruebas y adaptaciones por las que ha pasado:

Leer el artículo completo | GIZMODO

Autor: Carlos Zahumenszky

Be Sociable, Share!

About The Author