PIXEL: El nuevo sistema operativo de Raspberry Pi

Ha lunga, Raspbian serve come un "cavallo di battaglia" per la maggior parte degli utenti Raspberry Pi. Essendo basato su Debian garantire la compatibilità e la stabilità, ma se qualcosa è stato sicuramente in background, è il suo aspetto. Questo ci porta al dettaglio PIXEL, una sorta di "rinnovamento cosmetico" in Raspbian, con un'interfaccia più lucido, sostituzione più programmi, e nuovi sfondi.

La maggior parte dei progetti basati sulla Raspberry Pi comparten el mismo punto de partida: Descargar una imagen de Raspbian. ovviamente, il Raspberry Pi È compatibile con altri sistemi operativi, ma sapeva Raspbian offrono un comfort, la familiarità e la compatibilità che molti piloti Linux in attesa. La cosa divertente è che Raspbian non è il ruolo del Progetto Fondazione della filiale Raspberry Pi, e sul sito ufficiale di Raspbian indicano che la fondazione distribuisce "la propria immagine" del sistema operativo, ma in verità che hanno fatto molto di più. Nel corso degli ultimi due anni, la fondazione ha lavorato in una versione personale di Raspbian, togliere dal suo profilo spartano e si avvicina quello che la maggior parte degli utenti vedono quando si pensa di un sistema operativo. Facciamo un posto per PIXEL.

Non ho idea di quello che Google opinare nome, ma PIXEL equivale a Xwindows ambiente «Pi migliorata, leggero ». Il primo cambiamento da notare è che il "muro di testo" nella Raspbian di inizializzazione è stato sostituito da una "splash screen", che porta il numero di versione. Gli sviluppatori dicono che la presenza di tale schermo non rallenterà il processo di avvio, e che i tempi saranno identici. Poi ci siamo spostati ad altri elementi estetici, come finestre, icone, e sfondi. curve di luce in Windows, una nuova icona del design che cerca di bilanciare l'equilibrio tra produttività e intrattenimento, e un totale di 16 nuove immagini per decorare la scrivania impostare il ritmo del nuovo pixel.

ora, Dal punto di vista tecnico troviamo anche cambiamenti. La primera es el reemplazo del navegador Epiphany (mejor conocido como Web en entornos GNOME) por Chromium. Mi Si tratta di una build di Chromium appositamente preparati per Raspberry Pi, e comprende una coppia di estensioni per migliorare i risultati, a partire da h264ify. Poi appare RealVNC, che dovrebbe semplificare notevolmente la gestione remota Raspberry Pi, ed infine, Senso emulatore HAT. Queste modifiche rendono un piccolo sistema operativo più esigente in generale, ed è possibile che i modelli originali Raspberry Pi Non passare così bene con cromo, ma penso che vale la pena provare. Se le cose vanno male, si può sempre tornare a un non modificato Raspbian.

Fuente | NEOTEO
Pubblicato da Lisandro Pardo

Be Sociable, Share!

About The Author